Seleziona una pagina

Che cos’è la brand awareness?

Un concetto di cui si discute quasi quotidianamente in ambito di marketing. Che abbiate appena avviato un’attività o che siate già imprenditori rodati, avete sicuramente sentito parlare di brand awareness

Se cerchiamo online la definizione specifica, troveremo che la brand awareness altro non è che la “conoscenza della marca”, ovvero “Ciò che identifica il grado di conoscenza della marca da parte del pubblico” (Glossario Marketing). 

In realtà, la brand awareness è qualcosa di più profondo. Non è solo ciò che consente di “conoscere il marchio”, ma il primo step che il brand deve superare all’interno di un funnel. Con la brand awareness ha inizio la customer journey del cliente, ovvero l’intero e frastagliato percorso che lo condurrà lungo le diverse fasi di interazione con il brand fino all’acquisto. 

 

In quest’ottica, i social media hanno un ruolo decisivo. Da mezzi di interazione sono diventati canali di informazione per gli utenti che cercano un contatto con i brand. Uno strumento potentissimo che le aziende possono sfruttare per realizzare i propri obiettivi. 

 

In questo articolo vedremo 5 aspetti su cui puntare per rafforzare la visibilità del brand attraverso i propri social media. E’ forse scontato dirvi che, prima di intraprendere qualsiasi attività di brand awareness, è fondamentale aver selezionato il social giusto (o i social giusti) per il proprio business. Se qualcuno avesse dei dubbi, consigliamo di leggere prima il nostro articolo “I social media nel 2021: ogni piattaforma ha il suo pubblico”, per verificare che stiate comunicando all’interno dello stesso canale del vostro target.  

 

 

#1 Content marketing

 

Anche se tutto è importante in una strategia di social media management, i contenuti ricoprono senza dubbio uno degli aspetti più rilevanti. Sono ciò con cui l’utente interagisce, ciò che vede, commenta, valuta. Proporre contenuti di qualità significa stimolare il coinvolgimento della community, suscitare emozioni e quindi reazioni.

Studiate a fondo il vostro target per capire che cosa vorrebbero trovare sulle vostre pagine, o sorprendete gli utenti con idee originali che non sapevano nemmeno di volere. 

 

#2 Una comunicazione umana

 

Il motivo per cui i vostri potenziali clienti vi cercano sulle pagine social non è solo capire cosa offrite, ma anche chi siete. Anche se il vostro obiettivo principale è quello di vendere, non significa che parlare di voi sia superfluo. Curiosità sulla vostra azienda, valori, foto dei luoghi o del personale, dirette, etc. sono aspetti che incuriosiscono l’utente e che si possono sfruttare sui social media. Cercate di includere anche questo tipo di comunicazioni nella vostra content strategy: vi aiuteranno a stabilire un contatto più umano con il vostro pubblico

 

#3 Influencer marketing 

 

Potete anche disporre del prodotto più formidabile sul mercato con il miglior rapporto qualità/prezzo, ma se nessuno (o quasi) ne parla le possibilità di farlo conoscere sono scarse. Nell’ecosistema digitale, il passaparola ha assunto un valore inestimabile: il fatto che qualcuno prima di me abbia provato un prodotto e ne sia contento mi porta a scoprire di più sul brand e, magari, ad acquistare. Un altro consiglio per migliorare la brand awareness è dunque quello di investire anche in influencer marketing

 

#4 Social media advertising 

 

La vostra brand awareness dipende anche dalle campagne di social advertising e da quanto decidete di investirci. Queste permettono di attirare sulla vostra pagina un target di qualità: utenti selezionati per le loro caratteristiche socio-demografiche o sulla base dei loro interessi, senza dubbio ottimi candidati a diventare clienti. Considerate dunque l’idea di pianificare delle campagne per promuovere la vostra pagina all’interno delle piattaforme social e farvi notare da un pubblico più ampio. 

 

#5 Coltivare la community

 

C’è differenza tra il comunicare agli utenti e comunicare con gli utenti. Gestire una o più pagine social dove si presentano i propri prodotti ma senza interagire con i followers equivale ad avere un negozio e non parlare con chi ci entra. Cercate di considerare le richieste dei visitatori, le loro domande, i loro complimenti e le loro critiche. Non far sentire abbandonata la vostra community contribuisce non solo ad aumentare la brand awareness, ma anche a migliorare la percezione che i clienti hanno di voi e della vostra azienda

 

Ora che siete a conoscenza  degli aspetti rilevanti per una strategia di brand awareness potete cominciare a metterli in pratica. Fate prima un check-up della vostra pagina aziendale, cercate di capire cosa manca e come potreste applicare questi consigli al vostro business. 

Gestire i social media è un’attività impegnativa, che richiede tempo, dedizione e costanza. Per questo molto spesso è necessario (e consigliato) affidarsi a un social media manager esperto che sappia indirizzarvi verso la strategia più adeguata. 

Cerchi aiuto per migliorare la brand awareness sui tuoi social aziendali? Mettiti in contatto con il nostro team per gestire l’attività di social media management!

Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.