Seleziona una pagina

Quasi la metà degli utenti sulla piattaforma ritiene che TikTok sia allegro. E’ questo uno dei tanti dati interessanti che emergono dall’indagine di Flamingo Group sulla community del social più “divertente”. 

Fino a non molto tempo fa, associare le aziende a TikTok era quasi impensabile. Oggi sarebbe assurdo il contrario. 

Nel 2021, la ricerca della creatività è diventata una grande sfida per i brand, che ogni giorno sono circondati da infinite possibilità, ma anche dal rischio di banalizzare la comunicazione. Ciò che TikTok offre alle aziende è una nuova strada creativa che (se sfruttata bene) può produrre ottimi risultati.  

 

 

Una piattaforma positiva

 

Intrattenimento” è la parola d’ordine su TikTok. Il 75% dei suoi utenti rivela di accedere alla piattaforma principalmente per divertirsi e il 78% dichiara di provare sentimenti più positivi dopo aver guardato contenuti su TikTok.

Se in un primo momento era  diffuso soprattutto tra i giovanissimi che si dilettavano nella creazione di video, ora anche Millennials e Boomers lo utilizzano per la ricerca di entertainment

Generalmente, i contenuti con i quali l’utente si imbatte sono semplici, leggeri e tengono alla larga dalla negatività. Scene di vita quotidiana, tutorial, consigli, racconti… è ciò che si incontra sfogliando il feed di questa piattaforma. Un universo positivo,certo, ma anche autentico.

 

 

L’impatto sull’advertising

 

L’aura di positività che circola attorno e dentro TikTok influenza anche l’advertising. Infatti, il 56% degli utenti dichiara di migliorare la propria considerazione di un brand dopo averne visto un contenuto su TikTok. 

Ma non è solo questo aspetto ad incidere sulla percezione dei brand: su TikTok la comunicazione avviene in maniera più autentica, genuina, ed è così che figurano le aziende che utilizzano la piattaforma. 

Per queste ragioni il social si presenta come un ottimo canale di conversione dove le inserzioni risultano decisamente più performanti rispetto ad altri social. A dirlo sono soprattutto i dati: nella pubblicità a pagamento, TikTok mostra un ritorno del 30% superiore alla media del canale digitale. Un dato interessante che dovrebbe far riflettere anche chi si mostra ancora scettico nei confronti di TikTok a livello aziendale. 

 

 

Brand che utilizzano TikTok for business

 

Sono già diversi i marchi che hanno deciso di investire (e anche molto!) in campagne su TikTok. Tra i brand di casa troviamo Barilla, che ha saputo cogliere un’opportunità di coinvolgimento non indifferente. In occasione del #RigatoniDay (24 maggio) ha diffuso la propria hit Funky Rigatoni, rivisitazione di Funky Town, accompagnata da video di creator che invitano a mangiare un piatto di rigatoni. L’alto tasso di coinvolgimento (8.900 creazioni degli utenti) e numero di visualizzazioni (2 milioni di interazioni) dimostrano quanto la strategia di Barilla si sia rivelata vincente. 

 

L’Oréal, invece, ha scelto di lanciare la #DreamLongChallenge, una sfida associata all’utilizzo del suo prodotto per capelli lunghi Dream Long di Elvive. Anche questa mossa ha riscosso successo, generando oltre 523 milioni di visualizzazioni e 161.000 creazioni da parte degli utenti

 

Anche se l’utilizzo di TikTok in una strategia di digital marketing presenta ancora molti aspetti da esplorare, i dati di cui al momento disponiamo rivelano premesse decisamente incoraggianti. La presenza dei brand sulla piattaforma non è scontata da parte degli utenti e questo può trasformarsi in un valore aggiunto in termini di percezione, reputation e awareness.

 

Cerchi consigli per posizionare o migliorare la presenza della tua azienda su TikTok? Contatta i nostri esperti per scoprire di più!

Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.